La traccia nomade: un viaggio in Perù e la passione per il no profit

Esxienze Xlestrade è un contenitore aperto con l’obiettivo principale di raccontare storie e ospitare storie. Storie di viaggio, esperienze di vita. È così che abbiamo scelto e deciso di contattare e condividere il blog “La traccia nomade”; luogo e storia in cui ci ritroviamo tantissimo.

Abbiamo avuto occasione di entrare in contatto e conoscere Chiara Minigutti, 28enne originaria di Genova,

ideatrice del blog La traccia nomade.

Chiara ci ha raccontato di aver aperto il suo blog lo scorso mese di ottobre, successivamente ad un’esperienza di due anni di volontariato in Perù, a Cusco, con l’ONG inglese LAFF (Latin America Foundation for the Future).

L’obiettivo iniziale del blog era di raccontare quindi il viaggio, l’esperienza da lei vissuta.

Il nome stesso è stato scelto quindi evocando l’idea di percorso, scoperta.

Continua a leggere >>

Categorie: | Tags: , , , | Lascia un commento

PRIMA. Giuseppe: la perdita di Miller

Imparo ogni volta che vedo un loro sorriso. Ogni volta che sento una battuta su una ragazza che passa per la strada. Apprendo come rialzarsi dopo una grande caduta. Come reagire alle delusioni, come rimediare gli errori commessi in passato. Imparo tutto questo parlando con gli invisibili del dormitorio Tari, con i senzatetto.

Mi chiamo Nicola Samana: amo perdermi tra i diversi pensieri che animano il mondo, amo ascoltare.

Ho deciso di raccontarvi la mia storia.

L’idea di condividere tutto questo con voi nasce dalla necessità di ringraziare i miei maestri ai quali nessuno darà mai credito o premi: i senzatetto.

Incominciamo da quando tutto aveva ancora un senso: non sapevo nulla dell’esistenza dell’Altra Città di Torino.

Continua a leggere >>

Categorie: | Tags: , , , | Lascia un commento

From the street, on the road. The story of I bambini di Antonio Onlus in Uganda

LOGO (1) copia

Xlestrade has met Anna Tamburrano, the representative and one of the founder members of I bambini di Antonio Onlus (The children of Antonio Onlus).
She told us that I bambini di Antonio Onlus is an association that was officially founded on the 24th April 2009 at Rodi Garganico, in Foggia province.
But it was actually born in 2005, when unfortunately Antonio Gallo, Anna’s son, died in a car accident. He passed away at the age of 18.
At that time, Anna, together with her husband Piero, started a route looking for the real Herself and descovering the world. In 2006 she travelled India where she supported an orphanage in Goa.
She “started to get to knowAfrica one year later. She met a scout group that, together with Missioni Consolata congregation of Torino, was leaving for the village Kuffu, in Nakaseke district, in the South of Uganda. After some trips there, Anna and Piero decided to found the association in order to support the local people.

Read more >>

Categorie: | Tags: , , , , , | Lascia un commento

In “viaggio” con Nicola Samana

Apriamo questo “luogo” con l’obiettivo di accogliere, dare “casa”, ospitalità agli articoli di Nicola Samana.
Nicola Samana è in realtà un pseudonimo, scelto per dare l’idea di una persona qualsiasi in cui potersi rispecchiare.
Per Xlestrade è questa un’occasione per dare visibilità, spazio ad una persona incontrata lungo il nostro cammino. Per continuare a creare rete, relazioni!

Nicola Samana è un volontario che entra a contatto con la realtà della Torino dimenticata, quella degli invisibili. Durante la sua esperienza di volontario ha modo di ascoltare le storie dei senzatetto ospiti nel dormitorio in cui lavora. Parla con loro, riflette, si confronta.
Con alcuni di loro nasce una particolare amicizia, legata da un destino comune: un viaggio di sola andata per la Corea, in una comunità di monaci buddisti (località in cui ha vissuto per un mese).
Nel suo blog pubblica un capitolo ogni due settimane circa: in ogni capitolo è presente il racconto (reale) di un senzatetto, che direttamente o indirettamente influenza la vita di Nicola Samana.

… be continued … segui, leggi le sue storie qui!

Categorie: | Tags: , , | Lascia un commento

“Oltre la pace, oltre la guerra”, di Eleonora Tron

Accade che alcuni incontri, alcune storie non vengano scritte nel momento previsto, nel momento immaginato ma solo più in là, in un altro tempo. Un altro tempo però anche quello importante per la storia che si voleva e si andrà a scrivere.

Abbiamo conosciuto Eleonora Tron, autrice del libro “Oltre la pace, oltre la guerra”.15211529_1515119025171463_1867779423_n
Il suo libro ci capitò tra le mani alcuni anni fa e provammo già allora a contattarla ma senza esito. Il destino però ha voluto che l’incontro ci fosse comunque, giusto nel momento in cui Eleonora è appena tornata dalla sua seconda esperienza in Rep. Dem. del Congo.
“Oltre la pace, oltre la guerra” è stato scritto nel 2012 a seguito della prima esperienza da lei fatta nel villaggio di Muhanga, nel nord Kivu, in R. D. Congo. Fu in quell’anno infatti che ebbe occasione di trascorrere quasi un mese nella diocesi locale di Butembo Beni, ospite di Don Giovanni Piumatti.

Continua a leggere >>

Categorie: | Tags: , , , , | Lascia un commento

“¿Cómo estás?”, a Guinéa Bissau de Abala Lite

aba - Copia
Descobre-se, às vezes, que alguns relacionamentos, algumas amistades estão interligados, são um conjunto de ratos, uma…”rede”. Acaba assim para Abala Lite. Nos conhecemos alguns membros desta associação, já amiga duma Onlus que encontramos no passado.

IMGP2762Falamos com Salvatore Merola, referente e sócio fundador de Abala Lite, associação com sede em Borgaro, uma pequena cidade perto de Torino.
Abala Lite, contou o Salvatore, foi constituida oficialmente em 2013, mas já de 2007 o Salvatore e seus amigos Pino Valsavoia e Guerrino Babbini operavam na em colaboração com a associação Amici della Guinéa Bissau Onlus de Brescia. De facto naqueles anos contribuiram ao apoio de projetos de microcrédito, especialmente à agricultura, ao fim de possibilitar à auto-suficiência econômica para a população local na aldeia de Fanhe, envolvendo as mulheres e garantir a diferenciação de alimentos.

Continua lendo >>

Categorie: | Tags: , , , , | Lascia un commento

Il sapere di più; la “lotta” di MAIS Onlus

logo-mais-colore
Accadono “incontri”, conoscenze casuali, il giusto modo per far crescere un progetto, il progetto “Archivio Tesi”. Accade poi che da quelle conoscenze si instaurino conversazioni e … una nuova associazione è stata così contattata!

swaziland-maisonlusAbbiamo avuto occasione di sentirci con l’attuale presidente, Pietro Carta, e alcuni altri volontari di MAIS Onlus, associazione con sede a Roma.
MAIS Onlus, ci è stato raccontato, è stata costituita ufficialmente nel dicembre del 1987, a seguito di un viaggio di conoscenza in Brasile da parte di un gruppo di amici. L’obiettivo iniziale era conoscere la realtà locale e capire e comprendere in quale modo poteva essere utile intervenire.
Fu così che al ritorno da quell’esperienza partì il “viaggio” di MAIS Onlus, viaggio che è poi proseguito in Brasile ma anche in tanti altri luoghi.

Continua a leggere >>

Categorie: | Tags: , , , | Lascia un commento

Shining looks in Kenya, the hopes of Angalia Onlus

14523170_1158633607547925_6641857535215958743_n-copia

The amazing point of an idea, of a net project is to realize that your Association is begun to be interesting and useful for people and groups you haven’t met yet. This has happened with the association Angalia Onlus which contacted Xlestrade.1913423_10203685406473467_2648620434006465153_o

We have met four on seven guys who have instituted Angalia Onlus, a no-profit Association, situated in Torino.
Angalia‘s been officially registered on July 2015.
They told us that Angalia Onlus was born after different trips and volunteering experiences during 2013 and 2014, in which Francesca Bosia, Giulia Boccaccini and Chiara Beltramino took part.

Read more >>

 

Categorie: | Tags: , , , , , | Lascia un commento

“It’s alright!” in Uganda, with Kope Onlus

Logo
Our journey takes us to Voghera; another meeting On The Road and another shared moment to get to know a new Association!

carmen-chinaglia-in-ugandaWe have met Marco Piazza, the current vice president of Kope Onlus Association from Dorno (Pavia).
Marco tells us about Kope Onlus. It was officially founded by Marco and two of his friends Carmen Chinaglia and Davide Maggi, in 2011.
The aim was to give a push to different ideas through the use of a new and a very efficient method to cooperate. Indeed, all of them had previous voluntary experiences working together with other Onlus.

The name of the Association, Kope, means “It’s alright!” in Acholi, one of the several languages spoken in Uganda, the Country where Kope Onlus works.

Read more >>

Categorie: | Tags: , , , , , | Lascia un commento

“Welcome to Kenya” by Karibu Ndugu

logo karibu

The article of the day is about a group of people, who have became friends. One of our friend Association collaborates with Karibu Ndugu Association and it recommends us to get to know it better.

We have had the opportunity to meet with some guys from Karibu Ndugu. This group was born in Turin in 2014 karibu1after the significant experience that Alice Giaccone and Gianluca Rabajoli had in Kenya. There, they had the chance to meet Rosemary, one of the teacher of the local Romamwe Primary School, situated in Ngdarawa village. When they came back to Italy, Alice and Gianluca decided to involve their friends and their acquaintances for rising a project to support the school.

The name, Karibu Ndugu, means Welcome sibling! in Swahili, the official kenyan language.

Read more >>

Categorie: | Tags: , , , , , , | Lascia un commento